Doctor Who Italian Fan Club

Fanfiction

Le nostre storie a tema Doctor Who!!! 
Alcune già pubblicate sulla nostra rivista Pull to Open… altre inedite!

“È tutto chiuso e sigillato lì, (nella cabina) ma vuole uscire. Vuole uscire ora.”

Certe volte è necessario NON ricordare.

“Mi stendo, chiudo gli occhi e cerco di non pensare a quella parola che ha un sapore così familiare, ma che mi sfugge.”

Cos’è che Donna non riesce proprio a ricordare?

“Vorrei poter trovare il coraggio di essere gentile, di poter di nuovo ridere, ma come faccio se so che ti ho perso per sempre?”

I pensieri di 12 dopo aver perso Clara.

Vivi in un universo dove un pazzo con una cabina si oppone a uomini malvagi. Dove a causa sua, i mostri hanno paura di uscire da sotto al letto. Dove è più importante la grandezza del tuo cuore, che la potenza del tuo fucile. Ma non tutti gli universi sono così fortunati. Contempla adesso un universo dove la malvagità ha la strada spianata, dove i mostri invadono le strade e chiediti dove, se un posto esiste, in questo universo si possa trovare la speranza. Queste sono le cronache di mondi oscuri e dimenticati, eppure sappi che sono le cronache di un universo giusto: the Right World!

“Voi umani non sapete fare altro se non farvi la guerra a vicenda. E mentre vi scornate tra di voi come dei bambini capricciosi, non vedete che i veri pericoli sono sotto i vostri occhi.” 

La Regina è umana o zygon?

“La guerra intorno a loro stava infuriando. Le centinaia di Dalek mandati per conquistare non si stavano facendo scrupoli a uccidere la popolazione locale senza battere ciglio.”

Quanto può essere difficile preparare un soufflé?

Breve storia in cui 13 e Yaz stanno viaggiando nel TARDIS, ma rilevano qualcosa che le sta seguendo nel Vortice del Tempo. Quello che questo qualcosa non sa, è che prima di viaggiare nel tempo, devi conoscere bene, molto bene una cosa!

“La navetta successiva sarebbe partita alle sei e mezza. Se per quell’ora Alonso non si fosse svegliato, sarebbe scivolato fuori per un’altra avventura solitaria. Viceversa, gli avrebbe chiesto di partire con lui. Senza promesse, senza smancerie.”

Il cuore di Jack Harkness esita a concedersi un’altra possibilità di amare…

“Lei è stata amata, deve ricordare anche questo. Quell’altro se stesso arrabbiato e fragile… le aveva dato dei figli? Avevano viaggiato? Era riuscito a far crescere una TARDIS e portarla ad esplorare l’universo di quella dimensione?”
Un viaggio per riportare alla mente dolci e tristi ricordi.

Una serie di fanfiction, protagoniste della nostra rubrica ThursdayStories, la cui pubblicazione iniziò poco prima dell’uscita dell’ottava stagione e si protrasse per circa un anno e mezzo. Il Dottore protagonista è quindi un Dodicesimo in tutta la sua “Capaldiness”, ma prima che l’autrice scoprisse effettivamente la personalità che avrebbe avuto nella serie!
La storia è accompagnata da informazioni sui personaggi introdotti, per lo più provenienti dalla serie classica e dall’universo esteso.

Benvenuti al SundayStories, rubrica a fumetti creati dai nostri Saki (writer), Angel, Sara e Seven (illustrators) e Dalek Oba (colourist) in cui vivremo le avventure dei diversi Dottori poco prima degli avvenimenti dello special per il 50esimo anniversario, The Day of the Doctor!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: