Doctor Who Italian Fan Club

Il migliore amico di un signore del tempo…

Cane, robot, alieno... Come si fa a non amare K-9? La sua trasposizione umanizzata si identifica con lui perché...

Perché è  una piccola trottola. La prima volta che mi sono autodefinita come membro dello staff ho detto di essere un piccolo passepartout, e a posteriori si è rivelato essere vero. Sono sempre in movimento, quando c’è da correre sono sempre pronta a farlo, e nel caso si presentino problemi o situazioni di panico cerco sempre di tenere la mente fredda e lucida e ragionare in modo elettronico, appunto, senza farmi influenzare troppo. A volte ci riesco, a volte no. Ammetto di conoscere poco della serie classica, ma sto cercando di recuperare, in modo da caratterizzare il cos play ancora meglio.

Come hai realizzato questo costume?

Discorso stoffe, sempre a nel negozio a Venaria (TO) cui ho accennato parlando dei miei costumi di Idris e Tarsis. Questa volta, maglia grigia con il K-9 bianco sopra e gonna lunga fino ai piedi sempre grigia. Le orecchie, mi sono ingegnata un attimo e ho pensato di farle con perline Hama beads. Ho dato la forma sulla griglia con perline grigie e trasparenti, le ho stirate e mentre si raffreddavano ho dato la curvatura per far sì che sembrassero delle mini parabole. In seguito, Ho comprato un cerchietto nero da Tiger, del fil di ferro in un multiuso e aiutata dalla nostra Amelia Pond ho fatto un cono con dei fogli bianchi, colorato di grigio, attaccato il tutto con della colla a caldo e unito le orecchie al fil di ferro sempre con la colla. Sono molto fragili, ma mi piacciono molto! In più, K-9 non ha proprio degli occhi essendo un cane robotico, ma ha una sorta di laser rosso. Per puro caso, ho trovato su Amazon degli occhiali a led rossi molto anni ’80, li ho visti e li ho subito comprati. Erano loro. Infatti, riscuotono sempre successo soprattutto per giocarci e svagarci tra di noi.

Hai parlato di maglia grigia con la scritta K9. Difficile da realizzare?

Siamo di nuovo al discorso raso su raso, e cucire non è esattamente una passeggiata. Infatti, il pallino al centro della maglia è stato fatto all’uncinetto e poi cucito insieme, perché se no rischiava di venire male. In più, la scritta non è un pezzo unico, ma è un cordino modellato a dovere. Quindi sì, questa è stata decisamente la parte più complicata.

Invece riguarda il trucco?

Il trucco in questo caso è molto semplice. Ombretto rosso a ricordare il laser degli occhi, nulla di più. Nessun tutorial anche in questo caso, anche perché di quelli che ho visto (1) la cosplayer aveva una barra rossa lungo tutta la linea degli occhi e non mi ispirava granché.

Suppongo, da quanto hai detto prima, che a livello di interpretazione tu non debba faticare troppo a trasformarti in K9…

Anche in questo caso, non mi serve assomigliare al personaggio perché sono caratteristiche che già ho, ma che magari vengono fuori di più in quel preciso momento.

K9 è un personaggio della serie classica, ma ha avuto un ruolo non da poco anche nella serie moderna, per non parlare dello spinoff su Sara Jane! Ma scommetto che, con quelle orecchie, non c’è nemmeno bisogno di conoscerlo per amarlo… 

Sono tutti molto colpiti dalle orecchie, ammetto. Ed essendo un personaggio che non tutti conoscono o portano, rimangono sempre molto sorpresi.

Cosa consigli a chi vuole prendere spunto e trasformarsi in K9?

Beh, K-9 è molto facile da fare. Il consiglio che posso dare in questo caso è di guardare la serie classica per apprezzarlo al meglio. Ed è un consiglio che giro anche a me stessa perché sono in alto mare. Più di questo, personalizzatelo ma restando fedeli alla sua essenza. Con lui non serve strafare.

Amy Res
Intervista
Tardis
Cosplayer
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: