Doctor Who Italian Fan Club

Ace: un’iconica giacca!

Ammetto di non conoscerla, la serie classica non è (ancora) il mio forte… Cedo quindi la parola alla nostra Oba, che ci parlerà di Ace e della sua bellissima giacca!

Ace è l’ultima companion della serie classica ma, al tempo stesso, è la prima vera e propria companion “moderna”, molto simile a quelle da Rose in poi, per cui questa dicotomia mi ha sempre affascinata, e ne ho voluto sapere di più. Non avevo visto nulla di suo, se non foto, per cui durante la realizzazione del cosplay ho anche recuperato i serial del Settimo Dottore, da cui ho avuto la conferma che DOVEVO fare Ace.

Ok, immagini e parole mi hanno convinta: dimmi tutto ciò che c’è da sapere per realizzare questo cosplay!

L’outfit di Ace è caratterizzato per gran parte dalla sua giacca nera piena di toppe e spille. Il resto dei vestiti è piuttosto semplice: t-shirt, minigonna, anfibi. L’outfit che ho scelto è un po’ un misto tra i suoi, non appartiene a un episodio specifico; diciamo che ho “selezionato” i vestiti che mi piacevano di più. Gonna nera, anfibi e collant rossi li avevo già nell’armadio, per la sua tshirt bianca con note e strumenti musicali ho trovato il disegno su internet e l’ho stampato sui fogli per la stampa a caldo con ferro da stiro (grazie Amazon!): sono un po’ delicati da maneggiare e non si può pretendere una resistenza pari alla stampa su stoffa professionale, tuttavia sono perfetti se hai fretta, ami il DIY e devi usarli limitatamente al cosplay.

LA GIACCA, D’ALTRA PARTE…

Ace È la sua giacca, per cui era fondamentale realizzarla in modo ottimale. Non avendo un budget infinito, anziché cercare un bomber come il suo, mi sono indirizzata su alternative più economiche, e ho trovato un piumino nero leggero nella sezione “escursionismo uomo” di Decathlon. Ho preso la taglia più grossa che c’era (3XL mi pare), per dare l’idea di un indumento oversize… il problema è che le maniche sono LUNGHISSIME, ma per fortuna hanno un elastico ai polsi!

Per aggiungere spille e toppe ho cercato dei tutorial su internet di persone più esperte e più… britanniche di me. Sulla giacca di Ace ci sono moltissimi riferimenti alla cultura inglese Anni 80 e non tutti possono essere colti da chi non l’ha vissuta, per cui mi sono dovuta documentare. Fortunatamente ho trovato dei tutorial splendidi, con tanto di foto in ottima risoluzione, di cui purtroppo non riesco più a rintracciare i link… però ho ritrovato la foto che mi ha letteralmente salvato la vita!

Alcune delle toppe e delle spille erano TROPPO specifiche per essere trovate in commercio, per cui le ho stampate su una stoffa in cotone, ho incollato la stoffa stampata su del feltro per dare spessore e poi le ho cucite alla giacca. Per le spille ho usato della carta fotografica attaccata alle spille da balia.

Ho poi dedicato un pomeriggio alla ricerca di spille e toppe che fossero, se non uguali, almeno simili a quelle di Ace. Ho avuto molta fortuna al Gran Balon, il mercato dell’antiquariato, del vintage e del collezionismo di Torino. Per il resto, colleziono spille dai tempi delle medie, per cui non è stato difficile trovare materiale! Alcune le ho scelte apposta diverse dall’originale, perché avessero un significato particolare per me; per fare un paio di esempi, sulla mia giacca troverete la spilla Staff del fanclub, un panda, la principessa Leia, e Loki versione Funko.

A cucire tutto ci ho messo circa una settimana… anche le toppe termoadesive andavano cucite, perché sulla giacca sintetica non aderivano. Per la scritta ACE sulla schiena ho usato degli scampoli di stoffa trovati in casa. Dopo sette giorni di ago, filo e ustioni col ferro, avevo le mani completamente sanguinanti… ma il lavoro era finito!!!

Ace non ha un make up specifico o vistoso, per cui mi limito alla combo correttore + mascara. I suoi capelli sono leggermente più chiari e molto più lunghi dei miei, ma non sono il fulcro del suo look, per cui mi basta fare una coda come la sua e il gioco è fatto!

Quando porti questo personaggio in fiera, quale accoglienza riceve?

Purtroppo lo conoscono davvero in pochi, ma ha ricevuto un’ottima accoglienza dallo staff!!! Chi non lo conosce comunque spesso rimane colpito dalle spille e mi chiede informazioni… in generale è un cosplay che NON PUO’ passare inosservato. Mi capita anche di indossare la giacca per uscire, di solito dopo un evento, e le occhiate stranite che ricevo sono divertentissime.

Vuoi dare un ultimo consiglio a chi ha deciso di realizzare questo cosplay?

Prenditi tempo e, soprattutto, DIVERTITI! Se vorrai bene alla giacca, la giacca ne vorrà a te, e in fiera sarete inarrestabili! I tuoi migliori amici saranno ago&filo, colla a caldo e nastro isolante. Più MOLTA crema idratante per le mani.

Amy Res
Intervista
Dalek Oba
Cosplayer
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: