Doctor Who Italian Fan Club

DW History: episodio 5 – The Romans – parte 2

nella rubrica di oggi, trattiamo un tema molto spinoso, nonché il più prorompente di tutto Doctor Who: il Tempo;

Viaggiare nel passato ha permesso di cambiare il futuro. Come diceva l’Undicesimo Dottore: “Il tempo può cambiare. Il tempo può cambiare. Il tempo può essere riscritto”.
Tuttavia, cancellare gli eventi dalla storia non sempre cambia automaticamente il futuro. I viaggiatori del tempo sono in grado di ricordare la linea temporale “originale”, a meno che la cancellazione non influisce direttamente sulla loro vita, nel qual caso devono fare uno sforzo straordinario per ricordare.
In un universo con il viaggio nel tempo e uno spazio-tempo malleabile, non ci sarebbe una metastruttura stabile fondamentale per la storia. Tuttavia, i Signori del Tempo ne imposero una, che chiamarono la Rete del Tempo, che collega i nodi frammentari della storia in un unico insieme. Questa Rete richiede una manutenzione, come quando il Sesto Dottore spiega che la distruzione della Terra nel 1985 avrebbe sconvolto la Rete.
Anche nell’universo post-Gallifrey, alcuni eventi sono punti fissi che devono accadere. Un esempio è stato l’eruzione vulcanica del Vesuvio a Pompei, di cui parleremo bene molto più avanti.


Altri momenti sono in continua evoluzione, permettendo piccoli cambiamenti nella storia. Alcuni eventi hanno addirittura permesso cambiamenti drammatici nella storia, soprattutto dopo la scomparsa dei Signori del Tempo nell’ultima grande guerra del tempo.
I Punti fissi sono eventi e/o individui che hanno un impatto così duraturo sulla linea del tempo che nessuno, nemmeno i Signori del Tempo, osano interferire con la loro naturale progressione. Il Dottore, libero di interferire nelle invasioni aliene e di salvare i pianeti nella maggior parte dei casi, non può né interferire né interagire con questi punti fissi, per paura di danneggiare la realtà. I punti fissi possono essere flessibili e non devono accadere esattamente come nella linea temporale originale, ma l’ingerenza in uno di essi potrebbe potenzialmente far crollare la realtà. Se si dovesse interferire con un punto fisso, il tempo spesso troverebbe il modo di far continuare la linea temporale con cambiamenti minimi.
Per esempio, nell’episodio di oggi, anche se il Dottore avesse provato a fermare l’incendio di Roma, sarebbe comunque successo,infatti nell’episodio è lui stesso a dare l’idea a Nerone.
Tuttavia, se si rompe un punto fisso nel tempo, il tempo si blocca e collassa; la realtà “muore”. Se questo accade, chi ha rotto il punto fisso deve entrare in contatto fisico con la persona che ne è anche la parte principale. River Song è l’unica persona conosciuta a cambiare un punto fisso a tal punto da mettere in pericolo l’intera realtà.
Un modo noto per creare effettivamente un punto fisso nel tempo è quello di scrivere gli eventi dopo che si sono verificati. Se qualcuno leggesse degli eventi che gli accadranno in futuro, allora gli eventi dovrebbero accadere nel modo in cui dono stati scritti (o almeno accadere in un modo che avrebbe portato qualcuno a scrivere su di essi come sono stati letti), perché sarebbe stato creato un punto fisso. Il tempo era ancora in movimento finché il lettore non aveva letto del proprio futuro. Allo stesso tempo, una volta che qualcuno avesse preso coscienza della propria storia futura leggendo su di essa, un tale futuro era garantito, mentre i soggetti non facevano nulla per evitare attivamente quel futuro;


I Signori del Tempo hanno registrazioni di tutti – o almeno di un buon numero di punti fissi nel tempo e nello spazio.
Jack Harkness è un punto fisso unico nel tempo e nello spazio, reso immortale dal Bad Wolf.
Va notato che il Primo Dottore si è attenuto a una definizione molto più rigorosa dei punti fissi, una volta dicendo a Barbara Wright che “non una sola linea” della storia potrebbe mai essere manomessa, anche se recentemente ha avuto un’ampia interazione con personaggi storici come Marco Polo. Infatti, la stessa Barbara osserva che, nonostante questi avvertimenti, “abbiamo fatto la differenza ovunque siamo andati”. Il Dottore spiega questa incoerenza chiarendo che solo una volta che una forma d’onda è crollata diventa rischioso interferire. In altre parole, non tutti gli eventi sono scolpiti nella pietra.

per sapere più nel dettaglio cosa succede nell’episodio, vi consiglio la rubrica video di oggi:

https://youtu.be/1SVXXxN7oNY

per oggi è tutto, alla prossima dal vostro Five!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: