Doctor Who Italian Fan Club

William Hartnell

William Hartnell è nato l’8 gennaio 1908 a Londra, precisamente a St. Pancras. Sua madre Lucy era adolescente e nubile, per cui lui venne cresciuto un po’ da una mamma adottiva, un po’ dalla famiglia materna. Non conobbe mai l’identità del padre.
Lasciò la scuola ancora in giovane età, passando a 16 anni sotto la tutela di Hugh Blaker, appassionato di teatro, che lo aiutò a trovare lavoro presso la Sir Frank Benson’s Shakespearean Company. Per lo più aiutava dietro le quinte, ma ogni tanto gli era permesso recitare in piccoli ruoli e, lasciata la compagnia, si esibì in giro per la Gran Bretagna e il Canada. Recitò in numerose opere di Shakespeare, come The Merchant of Venice, Julius Caesar, As You Like It, Hamlet, The Tempest e Macbeth. Nel 1929 Hartnell si sposò con l’attrice Heather McIntyre, conosciuta proprio sul palco.  I due, che resteranno insieme per tutta la vita, ebbero una figlia, Heather Ann, e due nipoti, di cui una, Judith “Jessica” Carney, diventò a sua volta un’attrice e pubblicò una biografia sul nonno, intitolata “Who’s There? The Life and Career of William Hartnell”.

Cominciò a recitare al cinema negli anni Trenta, con una pausa durante la Seconda Guerra Mondiale, durante la quale combatté per diciotto mesi, per poi essere congedato a causa di un esaurimento nervoso.
Hartnell per un periodo interpretò personaggi comici, poi fu scritturato per il ruolo del Sergente Ned Fletcher in The Way Ahead (1944) e, da quel momento, recitò spesso la parte del “duro”, che fosse un poliziotto, un soldato o un malvivente. Tra questi ruoli ricordiamo il Sergente in Carry On Sergeant (1958), Will Buckley in The Mouse That Roared (1959) e, in televisione, il Sergente Maggiore Percy Bullimore in The Army Game, dal 1957 al 1961. Nel 1963 vestì i panni invece un talent scout del rugby che stava invecchiando, nel film This Sporting Life, e fu proprio la sensibilità della sua interpretazione a farlo notare come possibile protagonista di Doctor Who dalla produttrice Verity Lambert.

Nonostante le incertezze iniziali, Hartnell accettò la parte per allontanarsi dallo stereotipo dei personaggi interpretati fino a quel momento, e perché ormai era nonno, e desiderava recitare in uno show che potesse piacere anche ai suoi nipotini. Il primo episodio, si sa, andò in onda il 23 novembre 1963. La serie ebbe un successo strabiliante, e il ruolo del Dottore fu proprio quello per cui Hartnell viene più ricordato con affetto.
Dopo qualche anno, però, i suoi problemi di salute, tra cui una forma di arteriosclerosi, si fecero sempre più gravi, tanto da non permettergli più di lavorare nella serie. Anziché interromperla, alla produzione venne un’idea rivoluzionaria, destinata a diventare una delle caratteristiche predominati dello show: la rigenerazione. Il Dottore, in punto di morte, avrebbe cambiato corpo, permettendo alla serie di continuare, con un nuovo attore protagonista. Fu proprio Hartnell a consigliare Patrick Troughton, che divenne così il Secondo Dottore, nel 1966.
Agli inizi degli anni Settanta, l’attore riprese il ruolo per lo speciale The Three Doctors, per cui, a causa dei problemi di salute, si limitò a recitare rimanendo seduto e leggendo le battute. Fu il suo ultimo lavoro, poiché non molto più tardi fu ricoverato in ospedale, a causa di un peggioramento. Morì nel sonno il 23 aprile 1975.