Doctor Who Italian Fan Club

Peter Cushing – parte 2

La teoria di oggi è molto breve e semplice. È la seconda parte di una trilogia dedicata ai film di Peter Cushing che riprendono le prime due avventure del Dottore contro i Dalek.
Nella prima parte abbiamo visto come Cushing potesse essere un agente Torchwood, oggi vedremo come invece potrebbe essere anche di più!
Del suo mondo non sappiamo molto, lo vediamo solo brevemente nei prologhi dei due film, quindi ci danno pochi indizi. Quello che sappiamo è che Cushing ha costruito un Tardis, ha due nipoti umane di nome Barbara e Susan e che si chiama Who di cognome. 
Accettando che questi film facciano parte della continuity della serie, sorgono alcune questioni. Cushing non può essere il Dottore, tuttavia ha un Tardis, chiama le nipoti come le sue prime companion e rivive (pare inconsciamente) le prime avventure del Dottore come lo conosciamo. 
Costruire un Tardis non è roba da poco, neanche avendo accesso alle tecnologie aliene e ancora più difficile dovrebbe essere avere accesso a così tanti ricordi del Dottore. 
Chi ha i ricordi del Dottore, le capacità di costruire un Tardis ed è (in parte) umano? 

Esatto, la metacrisi del decimo Dottore. Non possiamo essere certi che il mondo dei film sia il nostro, anzi! Potrebbe benissimo essere il mondo parallelo chiamato “mondo di Pete” nel futuro. 
Potremmo essere anni dopo la fine della quarta stagione. Rose e Ten hanno avuto dei figli e dei nipoti. Non sappiamo il nome dei figli, ma potrebbero essere quelli di altri companion (o li ha scelti Rose, cosa che mi pare probabile), ma di sicuro il nonno ha avuto dei suggerimenti nel battezzare le nipoti. Possiamo supporre che con la vecchiaia egli abbia iniziato a perdere la memoria. D’altronde la mente umana di Donna non poteva sopportare la parte gallifreyana innestata, magari con il tempo anche la mente della metacrisi (in parte umana) ha iniziato a cedere e a dimenticare. Notiamo come Doctor Who appaia spesso confuso, nei film, anche se brillante. 

In questo universo il Dottore non esisteva, quindi non aveva vissuto tutte le avventure che conosciamo. È plausibile che inconsciamente, con la mente senile, la metacrisi abbia cercato di ricreare le sue prime avventure. 
Questo spiegherebbe anche la sua ossessione per i viaggi nel tempo. 
Ma come ha costruito il Tardis? Ammettendo che, almeno in parte, le conoscenze tecniche siano rimaste nella sua mente, queste da sole non bastano. Beh, in una scena tagliata vediamo Ten dare al suo doppio un pezzo di corallo del suo Tardis, lasciando intendere che sarebbe cresciuto. Nella serie questa scena non c’è, ma niente la esclude. 
Quindi i film degli anni ’60 sarebbero le avventure di un personaggio creato più di 40 anni dopo! Mica male come wibbly wobbly, no? 
Ma più importante, secondo voi Peter Cushing somiglia a David Tennant invecchiato?

Brig