Doctor Who Italian Fan Club

Il paradosso di Trenzalore

Nei #tuesdaytheories abbiamo parlato spesso dei paradossi di predeterminazione. Ma credo ce ne sia uno evidente che la serie ha nascosto in piena vista!
Giunto su Trenzalore, il Dottore sa che sta per morire. Non ha più rigenerazioni e proprio lì ha già visto la sua stessa tomba. Dopo aver accettato il suo fato, si dirige verso i suoi nemici credendosi condannato. Proprio a quel punto i Signori del Tempo, attraverso la Crepa, gli mandano un nuovo set di rigenerazioni che gli permette di sopravvivere e ribaltare la situazione.
Vediamo che i Signori del Tempo vengono convinti dall’appello di Clara. Ma davvero avevano scelta? Potevano esimersi dal salvare il Dottore? Pensandoci bene, sembrerebbe di no!

Gallifrey viene salvata dallo sforzo congiunto di tutti i Dottori, in “Il Giorno del Dottore”. La mole di calcoli necessari a rilocalizzare un intero pianeta è talmente grande che servono più di duemila anni perché sia completa. Per questo i Dottori decidono di nascondere questa sub-routine di calcolo nel software del primo cacciavite sonico perché sia pronta in tempo. 
Ma per salvare Gallifrey dodici Dottori non bastano, vediamo che ne arriva un tredicesimo! 

Tuttavia se i Signori del tempo non concedessero altre rigenerazioni al Dottore, il tredicesimo non esisterebbe, conseguentemente i Signori del Tempo non sarebbero sopravvissuti alla Guerra del Tempo! La loro stessa esistenza si deve al fatto che in futuro hanno fatto sopravvivere il Dottore.
Clara non è stata così utile, alla fine, pare.
Certo, rimane la questione della tomba. Ma di questo parleremo in una delle prossime settimane, continuate a seguirmi!

Brig

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: