Doctor Who Italian Fan Club

Arthur Darvill

Thomas Arthur Darvill nasce il 17 giugno 1982 a Birmingham. Sua madre Ellie è un’attrice che lavora con maschere e marionette e, fin dall’infanzia, Arthur la segue in tour, aiutando nell’allestimento degli spettacoli. Il padre Nigel è invece un musicista. A dieci anni si unisce alla Stage2 Youth Theatre Company, e frequenta la Bromsgrove School dal 1993 al 2000. Essendo capace a suonare chitarra e tastiera, da adolescente fonda una indie band, Edmund, dal nome di uno dei personaggi de Le Cronache di Narnia. Nel 2000 trova lavoro presso CITV, un canale della ITV dedicato ai bambini, dove, con il nome di Tom Darvill, presenta gli intermezzi che collegano i vari show. L’anno successivo fonda una sua compagnia teatrale, i Fuego’s Men.

A 21 anni si trasferisce a Londra insieme a quattro amici e frequenta la Royal Academy of Dramatic Art dove, tra le varie materie, prende anche lezioni di combattimento sul palcoscenico. Il suo debutto professionale arriva con Terre Haute durante l’Edinburgh Festival Fringe. Nel 2007 lo spettacolo viene poi trasferito e replicato ai Trafalgar Studios e Arthur riceve una nomination agli Evening Standard Theatre Awards come Best Newcomer. Lo stesso anno recita nel monologo Stacy e in Swimming with Sharks, per cui viene nominato per il premio London Newcomer Award. Uno dei suoi colleghi nello spettacolo è Matt Smith.
Nel 2008 recita in televisione nelle serie He Kills Coppers e Little Dorrit.
Come musicista scrive numerosi pezzi per il Bush Theatre e la colonna sonora per gli spettacoli Artefacts di Mike Bartlett (2007) e The Frontline di Ché Walker (2008). L’anno successivo collabora di nuovo con Walker per il musical Been So Long, adattato da uno spettacolo del regista del 1998.
Nel 2010 ha un piccolo ruolo in Robin Hood di Ridley Scott e recita nel film Sex & Drugs & Rock & Roll.

Lo stesso anno entra nel cast della quinta stagione di Doctor Who nei panni di Rory Williams, fidanzato – e poi marito –  della companion Amy Pond. Diventa poi lui stesso un companion del Dottore, tornando come personaggio fisso nella sesta stagione e fino a metà della settima, quando lui e Karen Gillan lasciano la serie. Nel 2010 è votato Best Supporting Actor dai lettori di Doctor Who Magazine. Arthur presta anche la voce per alcuni audiolibri.

Nel 2011 recita nel Doctor Faustus al Shakespeare’s Globe Theatre di Londra e nel dramma radiofonico Burning Both Ends di BBC Radio 4, per cui poi lavora anche in un adattamento di Gulliver’s Travels, in cui interpreta il protagonista.
Nel 2013 recita nella serie The White Queen ed entra nel cast di Broadchurch, in cui interpreta il Reverendo Paul Coates. A teatro collabora nuovamente con Ché Walker per The Lightning Child, al Globe, e recita a Broadway nel musical Once.
A partire dal 2016 è il viaggiatore del tempo Rip Hunter, protagonista della serie TV Legend’s of Tomorrow.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: