Recensione Last of the Time Lords

Last of the Time Lords è il tredicesimo e ultimo episodio della terza stagione della nuova serie di Doctor Who. Scritta da Russell T Davies e diretta da Colin Teague, essa rappresenta un punto fondamentale all’interno della trama orizzontale che racconta il passato e la storia del Dottore.

L’episodio  è ambientato un anno dopo le vicende raccontate in The Sound of Drums e si apre con il ritorno di Martha in Inghilterra che incontra un ragazzo di nome Tom a cui chiede dove poter trovare la dottoressa Dockerty. Tom rivela a Martha che ormai è famosa per aver girato il mondo e in molti sono convinti che sarà lei a salvarlo, nel frattempo il Maestro ha in ostaggio il Dottore nella sua base e gli mostra il mondo invaso dai Toclafane chiedendogli cosa lui abbia detto a Martha un anno prima.

Tom e Martha si recano nella base dove si trova la dottoressa Dockerty, qui Martha rivela a Tom di possedere una collana che la rende invisibile ai Toclafane e tra i due inizia a esserci del feeling. Intanto, nella base del Maestro, Jack tenta di scappare dalla prigione dove era rinchiuso e il Dottore, la madre e la sorella di Martha provano a ribellarsi al Maestro, ma senza successo. Tom e Martha trovano la dottoressa che è intenta ad aggiustare uno schermo sul quale appare un messaggio diretto a tutti gli umani da parte del Maestro nel quale lo si vede usare ancora una volta il cacciavite sonico per invecchiare ancora di più il Dottore, il quale alla fine del trattamento appare rimpicciolito con sembianze quasi non più umane. La dottoressa Dockerty spiega a Martha e a Tom che i satelliti intorno alla terra trasmettono un segnale telepatico per tenere imbrigliata e sotto controllo la gente. La dottoressa dice a Martha che si dice che lei abbia attraversato la Terra per costruire un’arma. La dottoressa, Martha e Tom pensano a un modo per combattere i Toclafane e riescono ad abbatterne uno per studiarlo. La dottoressa apre uno dei Toclafane e al suo interno appare il volto di una persona invecchiata che si rivela essere un umano del futuro. Martha spiega che il progetto Utopia era un piano del Maestro per sfuggire all’estinzione della razza umana con una macchina del paradosso volta a far scontrare il presente e il futuro in un eterno paradosso. Il Dottore spiega al Maestro che così sta cambiando la storia e il Maestro dice c tornato indietro nel tempo per costruire un nuovo impero. Martha fa vedere a Tom e alla dottoressa una pistola con 4 sostanze chimiche in grado di uccidere un signore del tempo progettata da Torchwood e Unit e dice loro che ha viaggiato per il mondo per trovare tutte e 4 le sostanze, anche se al momento le manca l’ultima. Tom porta Martha in una delle basi della resistenza umana, qui tutte le persone presenti chiedono a Martha se è vero che può sconfiggere un signore del tempo e lei inzia a parlare con loro del Dottore e dice loro di credere in lui. Nel frattempo la Dottoressa Dockerty, per salvare suo figlio, rivela le informazioni che Martha le ha dato al Maestro. Il Maestro giunge alla base dove si trovano Tom e Martha per cercare Martha, lei lo affronta, ma lui uccide Tom che era accorso per salvarla. Il Maestro porta Martha alla sua base per ucciderla davanti al Dottore. Di fronte al nemico e con la minaccia di morire, Martha comincia a ridere e rivela al Maestro che la pistola era solo un bluff e che il Maestro ci è cascato in pieno. Dopo ciò, rivela di sapere cosa avrebbe fatto la Dockerty e che voleva essere al cospetto del Maestro proprio in quel momento. Rivela al Maestro che nell’anno passato ha viaggiato per il mondo raccontando a tutti del Dottore e di pensare a una sola parola in un momento ben preciso: DOTTORE. Se tutti gli umani pensano alla stessa parola nello stesso momento in gran parte del mondo la rete di satelliti Arcangel del Maestro andrà in sovraccarico. Il piano di Martha funziona, tutti iniziano a pensare al Dottore e lui comincia a ringiovanire. Il Maestro prova ad utilizzare di nuovo il cacciavite sul Dottore, ma non funziona. A questo punto il Dottore si avvicina al Maestro, lo abbraccia e dice di perdonarlo. I due vengono teletrasportati in un luogo isolato distante mentre alcuni razzi atti a distruggere la razza umana sono pronti a partire. Jack nel frattempo recupera il Tardis mentre il Dottore e il Maestro lottano. I due si riteletrasportano dove si trovano Martha e gli altri mentre il tempo torna indietro a un anno e un giorno prima, distruggendo il paradosso creato dal Maestro e impedendo che i Toclafane arrivassero. Jack arresta il Maestro e il Dottore dice che sarà lui il suo responsabile, che si prenderà cura di lui. Il discorso viene però interrotto dalla compagna del Maestro che gli spara uccidendolo e lasciandolo morire tra le braccia del Dottore. Il Dottore è triste perché ora è davvero l’ultimo Signore del Tempo rimasto. Il Dottore brucia il corpo ormai morto del Maestro in una sorta di funerale intimo tra i due e la scena si sposta di nuovo a Londra. Martha, il Dottore e Jack discutono sul da farsi e il Dottore aggiusta il teletrasporto di Jack dicendogli però di non poter aggiustare la sua immortalità e Jack gli rivela che da giovane lo chiamavano “Faccia di Boe”. L’episodio termina con il Dottore pronto a ripartire con Martha, ma lei gli rivela di non poter più viaggiare con lui, di voler stare accanto alla sua famiglia e diventare un medico. Confessa al Dottore di voler cercare un altro uomo perché lui non l’ha mai vista come una fidanzata e lei non può corrergli dietro per sempre. Mentre il dottore è pronto a ripartire col Tardis la scena si sposta sul luogo dove è stato bruciato il cadavere del Maestro inquadrando una mano femminile raccogliere il suo anello. Il Dottore aziona il Tardis per ripartire, ma nell’ultima scena della puntata esso impatta contro una nave gigantesca: il Titanic.

Last of the Time Lords è una puntata fondamentale nella macromitologia della nuova serie di Doctor Who. Essa è estremamente collegata all’episodio precedente, The sound of Drums, ed è difficile parlarne senza fare riferimenti ad esso. Ad ogni modo, ciò che costituisce il fondamento di questa coppia di episodi è la scoperta del Dottore di non essere più l’ultimo Signore del Tempo e quindi, per proprietà transitiva, di non essere più solo. Il Dottore dimostra più volte di essere molto felice di aver conosciuto un’altra persona come lui, nonostante il Maestro faccia di tutto per essere odiato e si dimostri una delle personalità peggiori dell’intera serie. Per questo motivo, nel momento in cui ringiovanisce, il Dottore riesce a perdonare il Maestro per tutto ciò che ha fatto all’umanità e tutto ciò che ha fatto a lui direttamente. All’inizio degli episodi il Dottore è l’ultimo della sua specie, alla fine dei due episodi il Dottore è di nuovo l’ultimo della sua specie, ciò che succede nel mezzo è un viaggio incredibile che dura un anno (poi in realtà cancellato) estremamente bello e terribile allo stesso tempo per il protagonista della serie. Certo, il fatto che qualcuno raccolga l’anello del Maestro alla fine dell’episodio lascia intendere che la questione non sia chiusa, ma questa è tutta un’altra storia da scoprire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: