Doctor Who Italian Fan Club

Osgood: (ri)diamole vita!

Umana o Zygon? Non ci è dato saperlo, e questo rende il personaggio di Petronella Osgood ancora più interessante!
Se qualcuno vuole interpretarla realizzandone il cosplay non ha che da leggere questa intervista a Francesca Polizzi (Saki) che ci parlerà del primo outfit, quello iconico di The Day of the Doctor.

Saki, perché hai scelto di interpretare questo personaggio?

Inizialmente, è stato lo shock (spoiler) della sua morte in Death in Heaven, alla fine dell’ottava stagione. Avendo fantasticato su di lei per mesi con una mia amica whovian, e considerandola a tutti gli effetti il mio personaggio preferito della serie moderna, ho sentito il bisogno di “ridarle vita”. Il suo ritorno nella nona stagione mi ha dato ancora più entusiasmo nell’interpretarla! Ogni anno ho poi assemblato un cosplay diverso per ognuno degli outfit indossati nelle sue apparizioni nella serie.

Può sembrare un cosplay semplice, ma vedo che hai curato molto i particolari…

Ho comprato la sciarpa ufficiale del Quarto Dottore, quella indossata nella serie, in un negozio di Londra. Ho ordinato un camice online, senza badare troppo ai dettagli. La camicetta e il cardigan non sono lontanamente simili, purtroppo, ma rendono l’idea a livello di colore, mentre per i jeans il problema è stata proprio la tinta perché a seconda delle fonti (episodio in sé, foto promozionali, foto di scena) non si riesce a capire bene quale sia, ma ho optato per un paio economico e sfruttabile in più occasioni. Ho acquistato anche gli accessori per i capelli e gli occhiali con lenti neutre. Le uniche parti del cosplay per cui non ho speso un euro sono le scarpe, un
vecchio paio esteticamente molto simili, e l’inalatore.

E in tutto ciò, le maggiori difficoltà?

So che può far ridere, ma non soffrendo di asma la cosa più difficile da reperire in commercio è stata proprio l’inalatore. Ho dovuto spargere la voce e sono trascorsi diversi mesi prima di trovarne uno vuoto. Anche per la camicia ho dovuto… sudare sette camicie e cercare in moltissimi negozi prima di trovarne una vagamente simile.

Osgood non è certo famosa per il suo modo di truccarsi, ma te lo chiedo comunque: quando porti questo cosplay sei truccata?

Credo di essere l’unica cosplayer al mondo che non si trucca… so che è sbagliatissimo, ma di solito non partecipo alle gare su palco e non mi faccio fare set perciò non ne sento il bisogno.

Osgood va in fiera… come viene accolta?

È un personaggio minore che quindi solo i fan assidui della serie conoscono. In generale le persone chiedono foto, specialmente in accoppiata ad un Dottore protagonista del Cinquantesimo, e chiedono informazioni sulla sciarpa! Ad una convention nel Regno Unito, qualche anno fa, un mio amico ed io abbiamo portato il cosplay di coppia in cui lui interpretava il sergente Osgood della serie classica… in pratica eravamo
padre e figlia (Moffat ha lasciato intendere che sono parenti, di che grado è un mio headcanon). Ne sono scaturite belle conversazioni e belle foto con gli attori dell’epoca e altri fan di tutta Europa ^^
È stata l’esperienza più bella della mia vita e non esagero!

Concludiamo con un consiglio per chi ha voglia di trasformarsi in Petronella Osgood:

Provate a realizzare il maglioncino in modo artigianale, farà una figura migliore del mio cardigan acquistato in un negozietto cinese! E se potete, almeno per le foto, usate una montatura di occhiali simile all’originale, non tenete i vostri soprattutto se avete una montatura sottile perché toglie l’80%
della caratterizzazione del personaggio 😉